Home | Informazioni | Servizi | Risorse

Report attività di gestione anno 2022




Organizzazione

Costituita con DG/2013/216, la biblioteca è parte del Sistema Bibliotecario di Ateneo istituito con DR/2013/569 e coordinato dal CAB.

La Commissione di Biblioteca, rinnovata per il triennio 2021-2023, è composta dai proff. Alliegro, Bifulco e Camorrino (designati dal Consiglio di Dipartimento), dalla dott.ssa Staiano (rappresentante del PTA) e dal Direttore della biblioteca (membro di diritto).

Personale assegnato: 5 unità (un'unità di ctg. D cessata dal servizio in data 31/05/2022 è stata sostituita con una unità di ctg. C in data 15/09/2022).

Hanno collaborato all'erogazione dei servizi di prestito e al riordino dei libri sugli scaffali n. 10 studenti part-time, impegnati da febbraio a ottobre.

Orari. Con 52h.30 di servizio settimanale, dalle 08:00 alle 18.30 e con 49h.10 di apertura al pubblico dal lunedì al venerdì, con orario continuato dalle 08:30 alle 18.20 e possibilità di usufruire di tutti i servizi attivi, la biblioteca assicura agli utenti la più estesa fascia di prestazione oraria rispetto alla media di ateneo che è di 42 ore settimanali, tenuto conto della dotazione organica assegnata che è sottodimensionata del 50% circa rispetto al valore medio registrato presso le altre 11 strutture del CAB (8 unità).

Chiusure programmate: due settimane centrali del mese di agosto (come da calendario dell'ateneo per chiusura aziendale) e l'ultimo venerdì del mese per riordino del materiale documentario (attività necessitata dal sistema di collocazione a scaffale aperto adottato).

In linea con le disposizioni in materia svolgimento della prestazione lavorativa in modalità smart working, la biblioteca ha garantito l’erogazione di tutti i servizi in presenza assicurando continuativamente per l’intero anno l’orario ordinario di servizio e apertura al pubblico settimanali.

Accesso. Hanno avuto accesso ai servizi della Biblioteca (con livelli di fruizione differenziati previsti da regolamento e carta dei servizi) gli utenti interni, con cui si intendono tutti coloro che hanno un rapporto diretto e ufficiale di dipendenza o di studio con l'Università di Napoli Federico II.

Sono stati ammessi anche gli utenti esterni (coloro che non rientrano nella definizione di “utenti interni”) previa autorizzazione del Direttore.



Budget e patrimonio

Budget. La dotazione annuale di risorse finanziarie assegnata dal CAB ammonta a € 31.673,47, integrata da una quota straordinaria attribuita dal Consiglio di Amministrazione e finalizzata all'acquisto di monografie. Vi ha contribuito anche il Dipartimento di Scienze Sociali con un trasferimento di € 2.915,40.

Rispetto all’anno precedente, in valori assoluti si conferma il volume di spesa per l’acquisto del materiale bibliografico mentre risulta sensibilmente incrementata la spesa di funzionamento in relazione ai maggiori costi sostenuti per: acquisto di apparecchiature hardware; rilegatura dei fascicoli di annate di riviste in abbonamento; principalmente, realizzazione a misura e fornitura di nuovi scaffali per far fronte alla carenza di spazi e accogliere le nuove acquisizioni; intervento straordinario di spolveratura dei testi e igienizzazione degli scaffali effettuato in sala lettura.

Descrizione della spesa
2022
2021
pagamenti
%
pagamenti
%
Materiale librario Monografie e periodici italiani e stranieri
41.900,36
61,74
41.944,36
72,17
Spese di funzionamento Hardware, beni strumentali, arredi, manutenzione, cancelleria, rilegatura, formazione pta
25.961,51
38,26
16.171,50
27,83
Totale
67.861,87
58.115,86

Patrimonio documentario. Invariato il volume di acquisizione di testi con una spesa leggermente ridotta in valore assoluto. Abbastanza in linea con l’anno precedente i costi per il rinnovo degli abbonamenti ai periodici che costituiscono la voce più significativa del bilancio della biblioteca.

2022
2021
Monografie Consistenza doni
54
3
acquisti
742
762
totale
796
765
Spesa a stampa
15.572,95
15.882,30
ebook (quota sugli acquisti del CAB)
2.543,00
3.185,00
totale
18.115,95
19.067,30
Periodici Consistenza italiani
44
44
stranieri
35
35
totale
79
79
Spesa italiani
5.810,54
5.642,19
stranieri
17.853,73
17.234,87
totale
23.664,27
22.877,06


La politica degli acquisti segue i criteri di accrescimento e valorizzazione delle raccolte possedute, garantendo continuità e coerenza nelle scelte bibliografiche congrue al profilo della biblioteca. Particolare attenzione è riservata ai testi di riferimento per le esigenze formative della didattica e della ricerca.

Per l'acquisto di monografie e periodici si fa ricorso a distinti accordi quadro con commissionarie aggiudicatarie di contratti pluriennali di fornitura. I documenti acquisiti sono stati inventariati e catalogati nell'Opac di ateneo (corredati di descrizione formale e di classificazione semantica per agevolarne il reperimento) e disponibili alla consultazione e al prestito.

La maggior parte della raccolta documentaria è collocata a scaffale aperto, direttamente accessibile ai lettori che possono prelevare i documenti autonomamente, e ordinata secondo uno schema di classificazione per materia, il sistema decimale Dewey, basato su una suddivisione per ambiti di sapere.

Alcune sezioni, invece, sono custodite in appositi armadi e per la consultazione è necessario rivolgersi agli operatori (ad esempio, i testi di riferimento per gli esami, ammessi soltanto al prestito temporaneo; le dispense/materiali didattici forniti dai docenti distinti dalla segnatura di collocazione “G /…”; i fondi Gino Germani, segnatura di collocazione “GER /…”, Giuseppe Di Costanzo, segnatura di collocazione “DIC /…”, Antonio Vitiello, segnatura di collocazione “VIT /…”; annate e singoli fascicoli di periodici non più in abbonamento e annate di periodici correnti anteriori agli ultimi dieci anni).


Servizi

I servizi della biblioteca, disciplinati da regolamento e carta dei servizi, sono stati erogati in presenza secondo l’orario ordinario di apertura al pubblico. La continuità dei servizi informativi e di consulenza bibliografica è stata potenziata mantenendo attivo il canale dedicato su piattaforma Teams "Chiedi alla biblioteca di Area Scienze Sociali" aperto durante la prima fase dell’emergenza sanitaria. In presenza si sono tenute le attività formative per l'accesso ai servizi della biblioteca e l'utilizzo delle risorse documentarie a stampa e digitali rivolte agli studenti iscritti al primo anno dei vari corsi di laurea. Sul finire dell’anno è stato reso disponibile sulla pagina web della biblioteca http://www.bfs.unina.it/index.php?it/170/strumenti&pag=0 un questionario per la valutazione dei servizi al fine di rilevare eventuali criticità e migliorare la qualità delle prestazioni erogate.

Consultazione dei cataloghi. Riservate 4 postazioni Internet dedicate alla consultazione del catalogo in rete nonché dei database e delle risorse elettroniche in abbonamento dell'Ateneo. È stata data continuità all’attività di promozione e divulgazione della fruibilità da remoto del servizio di informazione bibliografica attraverso il sito web della biblioteca, fornendo assistenza diretta e realizzando guide e tutorial illustrativi.

Lettura in sede. La consultazione del patrimonio bibliografico in sala lettura è stata garantita in linea con le misure precauzionali emanate dai competenti uffici assicurando la disponibilità di 26 postazioni studio fruibili in applicazione delle circolari di Ateneo relative alle misure adottate per la tutela della salute del personale e degli utenti della biblioteca.

Prestito. Ristabilita a 15 giorni (rinnovabili) la durata del prestito per consentire agli utenti del dipartimento di fruire dei documenti della biblioteca al di fuori dei suoi locali, fino a un massimo di 2 documenti prestabili. Ripristinata l’esclusione dalla circolazione dei documenti limitati alla sola consultazione interna, concessi in prestito temporaneo con restituzione nell’arco della stessa giornata.

Utilizzando la postazione dedicata al servizio autoprestito, gli utenti hanno potuto eseguire in autonomia le operazioni di prestito (e restituzione) dei testi richiesti (preventivamente reperiti e posizionati sul carrello di servizio dal personale) in modo completamente autonomo a garanzia delle misure di distanziamento interpersonale.

Ai fini dell’integrità del patrimonio bibliografico, l'ammissione alla discussione della tesi è subordinata alla verifica d’ufficio delle regolarità della posizione dello studente nei suoi rapporti di transazione con la biblioteca.

2022
2021
Prestiti
n.
% sulle transazioni
n.
% sulle transazioni
1132
46,03
884
48,89
Prestiti per categorie di utenti Docenti
90
7,95
71
8,46
Dottorandi/borsisti
89
7,86
46
5,48
Personale TA
24
2,12
31
3,69
Studenti
893
78,89
666
79.38
Esterni
36
3,18
25
2.98

Per numero di prestiti la biblioteca è tra le più attive del sistema con un indice di transazione dei documenti pari al 4,5% del patrimonio bibliografico posseduto rispetto alla media delle biblioteche di ateneo che è di 3,59%.

Fornitura documenti e prestito interbibliotecario. Significativamente aumentata la fornitura di testi e articoli di periodici da e verso altre biblioteche.

DD-ILL
2022
2021
n.
% sulle transazioni
n.
% sulle transazioni
105
4,27
44
2,43

Reference. La continuità dei servizi informativi e di consulenza bibliografica nonché di assistenza alla consultazione dei cataloghi in linea, alle ricerche informative e documentarie, alle ricerche su banche dati locali e remote, è stata assicurata attraverso i consueti canali (telefono e mail) e lo sportello dedicato su piattaforma Teams "Chiedi alla biblioteca di Area Scienze Sociali" che dal lunedì al venerdì, dalle 10:30 alle 12:00, fornisce in modalità sincrona informazioni e consulenza agli utenti interni e in modalità differita per le richieste pervenute oltre la fascia oraria predefinita. A quelli interni afferenti al dipartimento di scienze sociali vengono fornite, su richiesta, informazioni personalizzate relative a documenti riguardanti particolari soggetti e/o discipline.

Richieste di acquisto. Si è dato corso all'acquisto delle monografie suggerite dagli utenti afferenti al dipartimento a cui è riconosciuta la facoltà di proporre acquisti di opere che vengono valutate compatibilmente con le risorse disponibili e il piano di sviluppo delle collezioni.

Didattica della biblioteca. Svolti n. 5 incontri in presenza, organizzati nell'ambito dell'orario di lezione di altrettanti insegnamenti, con il proposito di illustrare agli studenti conoscenze di base su: sistemi di organizzazione e modalità di accesso ai servizi bibliotecari; elementi normativi di base, con riguardo a diritto d'autore e copyright, regolamento di biblioteca e carta dei servizi; strumenti e strategie di ricerca in ambiente cartaceo ed elettronico, recupero dell'informazione; selezione e trattamento delle fonti informative e documentarie; generi e sistemi bibliografici nonché modelli di citazione bibliografica.

Sito Web. Il sito web della biblioteca è stato arricchito di contenuti ed è costantemente aggiornato con informazioni utili su risorse documentarie, a stampa e digitali, rilevanti per le scienze sociali, cataloghi, servizi, orari e contatti. Dalla homepage è possibile accedere al sito web del sistema bibliotecario nonché ai portali per l’accesso integrato alle risorse documentarie SHARE.

Testi di riferimento per gli esami. Elencati e indicizzati per autore su pagina web dedicata, con l'indicazione di collocazione e disponibilità, i testi di riferimento per gli esami dell’anno accademico in corso (desunti dalle pagine web dei docenti verificate con frequenza periodica), esclusi dal prestito, sono stati concessi per consultazioni temporanee con restituzione nell’arco della stessa giornata.

Nuove accessioni. Costantemente aggiornata la pagina web delle nuove accessioni Opac con elenchi dei nuovi testi acquistati o pervenuti in dono nel corso dell'anno mediante bollettini quadrimestrali.


    Note

    Personale. Dal 1 giugno al 15 settembre, con sole n. 3 unità di personale in servizio con articolazione dell’orario di lavoro in turni (oltre il Direttore) e al netto delle ferie godute in concomitanza con la stagione estiva nonché dei vari riposi, permessi programmati e delle assenze impreviste per malattia, la biblioteca ha assicurato stabilmente 49 ore e 10 minuti settimanali di apertura al pubblico (con fruizione completa dei relativi servizi), con orario continuato dalle 8:30 alle 18:20 tutti i giorni dal lunedì al venerdì, riuscendo a mantenere gli stessi standard di servizio in termini di orari di apertura al pubblico nonché di efficienza, qualità e quantità delle prestazioni.

    Locali. L’incremento annuale della dotazione bibliografica (circa 900 monografie più un numero variabile di fascicoli, connesso alla periodicità di pubblicazione, riferiti a 80 riviste con abbonamento attivo acquisite annualmente, unitamente ad alcuni fondi librari devoluti dai familiari di docenti del dipartimento recentemente scomparsi) sta causando la progressiva saturazione dei palchetti sugli scaffali dedicati (il sistema a scaffale aperto adottato dalla biblioteca prevede una riserva di spazio libero per ogni sezione disciplinare per l’incremento delle nuove acquisizioni). L’acquisto nel 2020 di 12 librerie ha solo rallentato l’emersione del problema. Con questo andamento è ragionevole presumere che a breve non ci saranno spazi liberi per accrescere ulteriormente il patrimonio delle collezioni documentarie. Inoltre non è stato possibile allestire un'area riservata per i periodici, attrezzata sia con scaffalature per l'archiviazione organizzata di volumi rilegati delle annate pregresse sia con idonei espositori dove collocare in evidenza all'attenzione dei lettori la facciata di copertina dei numeri dell’annata corrente delle riviste in abbonamento. Quest'ultimo aspetto rappresenta un limite oggettivo all'efficace utilizzo delle risorse scientifiche, che costituiscono parte significativa del patrimonio documentario della biblioteca, riducendo fortemente le potenzialità informative connesse all'accesso diretto e alla consultazione immediata degli articoli e dei saggi pubblicati. Pertanto, l'assegnazione di nuovi spazi consentirebbe di assicurare l'incremento delle collezioni librarie e di ridefinire l'assetto organizzativo dei servizi diversificando logisticamente in aree distinte i servizi amministrativi interni, la sezione periodici, i servizi informativi con le postazioni internet per OPAC e risorse digitali, restituendo in tal modo piena funzionalità alla sala lettura con adeguata riservatezza e silenziosità per lo studio



    Biblioteca di Area Scienze Sociali | Università di Napoli Federico II
    Vico Monte della Pietà, 1 | 80138 Napoli
    ph. 081 2535850 | bib.scienze-sociali@unina.it | bib.scienze-sociali@pec.unina.it



    ©2023 | ultima modifica 12/2/2023
    Informazioni
    Report attività
    Regolamento
    Carta dei servizi
    Accedere da casa